Museo Nazionale Iconografico Onufri
Museo "Onufri"
Home > Berat > Museo Onufri

Il Museo Nazionale Iconografico Onufri

Una collezione di ben 173 oggetti scelti da un fondo di circa 1500


Ospitato all’interno del bel castello di Berat, il Museo Nazionale Onufri è davvero una tappa immancabile per tutti quei turisti che si trovano a visitare la cittadina. Con una collezione di un centinaio tra icone ed oggetti liturgici, il museo racconta alla perfezione il lavoro del pittore Onufri, uno dei più noti iconografici albanesi del XVI secolo.

La collezione del Museo Onufri

Il Museo Onufri stupisce anzitutto per il meraviglioso contesto in cui è stato allestito: a partire dal febbraio 1986, la collezione è infatti ospitata all’interno della chiesa ortodossa della “Dormizione di Maria”, un edificio ricostruito nel 1797 al di sopra delle fondamenta di un’antica chiesa risalente al X secolo. All’interno, la struttura si compone infatti di una bella navata principale, una zona dedicata all’altare ed alcune piccole camere ausiliarie. Questo è lo spazio in cui è esposta una collezione di ben 173 oggetti scelti da un fondo di circa 1500, provenienti tutti da chiese e monasteri albanesi, non solo appartenenti alla zona di Berat. In particolare, si contano oltre 100 icone e 60 oggetti liturgici, tutti ad opera di pittori albanesi vissuti tra il XIII ed il XX secolo: Onufri, il figlio di Onufri, Nikola, Onufri Qiprioti e molti anonimi.

Come testimonia l’intitolazione stessa del Museo, la collezione verte soprattutto sul pittore albanese Onufri, iconografico che sembra aver totalmente mutato l’approccio alla pittura nel XVI secolo. Come potrete vedere voi stessi, le sue opere si distinguono per un grande realismo ed un’incredibile individualità che caratterizzano sia le espressioni facciali sia le posizioni del corpo dei personaggi che ritrae, il che ha rappresentato una rottura molto forte rispetto alle rigide regole della pittura dei secoli passati. Ma il pittore sembra essere noto soprattutto per l’utilizzo di una particolarissima tonalità di rosso, conosciuta appunto come “rosso Onufri”, di cui nessuno conosce ancora la composizione esatta.

Cosa vedere vicino a Berat

Le bellezze architettoniche ed artistiche di Berat sono nascoste tra le strade dei due quartieri di
Città di arte e cultura, Berat è un piccolo gioiello dell’Albania, dove convivono con equilibrio
Che la cittadina di Berat sia pregna di storia e cultura è ben evidente in tutti gli edifici (di cu
Che Berat sia la cittadina albanese in cui è più evidente la commistione tra religione cattolica e
Non c’è affatto da stupirsi del fatto che l’Albania sia diventata una delle attrazioni preferit
Una volta che vi trovate a curiosare tra i quartieri di Berat, cittadina emblema della commistione t

Lascia il tuo voto
Il tuo feedback è importante
Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su eventi e promozioni