Castello di Rozafa
Castello di Rozafa
Home > Scutari > Castello di Rozafa

Il leggendarioCastello di Rozafa

Il castello e l'antica leggenda


È nei dintorni di Scutari, bella cittadina dell’Albania nord occidentale, che si trova uno dei luoghi più affascinanti del Paese, il Castello di Rozafa. Meta immancabile per qualunque turista, questa fortezza è facilmente raggiungibile dal centro di Scutari sia in auto sia in bus (al costo di 30 lek). Una volta arrivati sul luogo, con un biglietto di appena 200 lek potrete avere accesso ad un’area di quasi 4 kmq, dove si trovano non solo le rovine del leggendario castello, ma anche resti di edifici antichi risalenti ad un lungo periodo storico della cittadina, dal Regno Illirico fino alla dominazione Ottomana. Una meta ideale per una gita di qualche ora, così da allontanarvi dal trambusto delle spiagge ed immergervi nella storia dell’Albania.

Visitare il Castello di Rozafa

Ad appena 120 metri sul livello del mare, il Castello di Rozafa si erge su di una collina appena a sud della cittadina di Scutari. Costruito qui nel IV secolo a.C., l’edificio ha poi subito numerosi restauri e rifacimenti nel corso dei secoli a seguire, assumendo una forma pressoché definitiva nel corso della dominazione veneziana. Una volta arrivati a destinazione, vi troverete di fronte ad una fortezza costituita essenzialmente da tre cortili: nel primo troverete i resti di un’antica chiesa cristiana dedicata a Santo Stefano, poi trasformata in moschea durante l’epoca bizantina; nel secondo potrete invece ammirare empori, prigioni e quattro cisterne sotterranee ben conservate, un tempo utilizzate per raccogliere l’acqua meteorica e poi distribuirla agli abitanti mediante un apposito sistema di pozzi. L’ultimo cortile è sicuramente il più importante, dove un tempo si trovava la sede della capitaneria o la residenza del governatore vera e propria. All’interno della zona troverete anche un piccolo museo (a cui si può accedere con un costo aggiuntivo), dove sono esposti alcuni importanti reperti archeologici provenienti dai dintorni, un plastico raffigurante l’intera area del castello ed una statua raffigurante Rozafa, la donna che le ha dato il nome.

Ma non è solo la valenza storica a conquistare i turisti che arrivano a visitare la fortezza. Le cinque terrazze sulle mura regala infatti una vista panoramica a dir poco spettacolare: vi basterà affacciarvi per ammirare i corsi dei fiumi Drini, Kiri e Bojana che si mescolano tra di loro in un paesaggio di natura selvaggia e, se il cielo è sereno ed il tempo lo consente, allora potrete anche allungare il vostro sguardo fin oltre il Lago di Scutari, verso il confine montenegrino.

L’antica leggenda di Rozafa

La costruzione del Castello di Rozafa è legata ad una delle leggende più antiche di Albania. Si racconta infatti di tre fratelli impegnati nella costruzione delle mura della fortezza: il lavoro compiuto durante il giorno veniva completamente distrutto nella notte, fino a quando i tre non appresero da un saggio che le mura sarebbero state solide solo quando fosse stata sacrificata una delle loro mogli. Per non fare un torto a nessuno, i fratelli decisero di scegliere casualmente la donna che si sarebbe presentata con il pranzo il giorno seguente. Ma due di loro infransero il giuramento e si presentò soltanto la più giovane delle tre, da poco madre di un figlio. Quando le fu raccontato cosa era stato detto dal saggio, la donna decise di farsi murare viva purché si lasciassero scoperti alcune delle parti del corpo affinché potesse vedere e accarezzare suo figlio. Ed è proprio dal nome della donna che la fortezza prese il nome di Castello di Rozafa.

Cosa vedere vicino a Scutari

Naturale ma non troppo, trattandosi di un bacino idroelettrico costruito tra gli anni ‘70/’80, i
Al confine tra il Montenegro e l’Albania, all’estremità settentrionale del Paese, il Lago di Sc

Lascia il tuo voto
Il tuo feedback è importante
Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su eventi e promozioni