Cattedrale della Resurrezione di Cristo Tirana
Cattedrale della Resurrezione di Cristo
Home > Tirana > Cattedrale della Resurrezione di Cristo a Tirana

La Cattedrale della Resurrezione di Cristo

Una cupola alta 32 metri ed un campanile dorato


Le due anime spirituali di Tirana, quella cattolica e quella ortodossa, sono ben visibili a qualunque turista si avvicini a Piazza Skanderbeg: la Cattedrale di San Paolo e la Cattedrale della Resurrezione di Cristo sono, infatti, entrambe sedi dell’Arcidiocesi di Tirana e Durazzo, nonché dell’intera Albania. Questo significa che, per conoscere a fondo la spiritualità del territorio, è praticamente d’obbligo una visita alla cattedrale sede dell’intera Chiesa Ortodossa Albanese.

Cattedrale della Resurrezione di Cristo: la storia

Per quanto la struttura della cattedrale vi possa sembrare moderna, la storia di questo edificio affonda le sue radici nel lontano 1865: fu proprio durante la dominazione turco-ottomana che ne fu ordinata la costruzione nel centro della città, a poca distanza da quella che poi sarebbe stata Piazza Skanderbeg. Quasi un secolo dopo, nel 1967 per l’esattezza, la chiesa fu chiusa al culto in seguito alla politica pro-ateismo di Enver Hoxha, per poi essere addirittura distrutta con l’intento di liberare spazio per la costruzione dell’Hotel Internazionale di Tirana. Ma la mancanza di un edificio che effettivamente rappresentasse l’identità religiosa albanese ha sempre pesato sullo spirito dei cittadini e sul governo della città, che decise di rimettere in cantiere i lavori di ricostruzione della Cattedrale della Resurrezione di Cristo subito dopo la caduta della dittatura di Hoxha.

Dopo dieci anni di duro lavoro, la chiesa fu ufficialmente inaugurata e consacrata il 24 giugno 2012 in occasione dell’anniversario della consacrazione dell’Arcivescovo Anastasio Primate di Albania, riportando così nella piazza di Tirana un equilibrio tra le forti spiritualità che animano la popolazione albanese.

Cattedrale della Resurrezione di Cristo: l’architettura

Edificata sul lato sud occidentale della bella Piazza Skanderbeg, la Cattedrale della Resurrezione di Cristo è a tutti gli effetti una chiesa moderna, che richiama però tratti caratteristici dell’architettura tradizionale religiosa. La forma circolare sormontata da una grande cupola, ad esempio, richiama chiaramente la ex Chiesa di Santa Sophia di Costantinopoli, come evidente riferimento alla Chiesa Greca Ortodossa da cui discende quella Albanese.

Parliamo di un edificio dalle grandi dimensioni, come voi stessi noterete, con una cupola alta 32 metri ed un campanile dorato che ne supera i 40. L’accesso alla cattedrale si ha attraverso portoni di bronzo decorati con simboli cristiani, superati i quali troverete ad accogliervi due icone molto care ai fedeli ortodossi, che generalmente si fermano qui a pregare prima di addentrarsi nell’edificio vero e proprio. Ma la vera attrazione di questa chiesa sembra essere la sua gigantesca cupola – al di sotto della quale si trovano ben 52 finestre come in quella di Santa Sophia -, interamente ricoperta da uno splendido mosaico colorato raffigurante il Cristo Pantocratore, opera dell’artista locale Josif Droboniku. Altrettanto affascinante è la grande iconostasi in marmo che racchiude icone provenienti dal Monte Athos, dove i nomi dei santi vengono indicati da iscrizioni in doppia lingua, greca ed albanese.

Cosa vedere vicino a Tirana

Misteriosa ed affascinante, la Piramide di Hoxha è uno dei “monumenti” simbolo dell’intera ci
Se è vero che Piazza Skanderbeg è il cuore pulsante di Tirana, non c’è affatto da stupirsi che
Immerso nel cuore della città di Tirana, il Rinia Park – conosciuto tra noi Italiani come “Parc
Una visita a Tirana non può assolutamente prescindere da una passeggiata alla scoperta di Piazza Sk
Per i turisti più curiosi di conoscere a fondo la storia dell’Albania è praticamente d’obbligo
Se vi trovate a passeggiare tra le strade di Tirana alla scoperta di bellezze storiche ed artistiche
Misteriosa ed affascinante, Tirana è una città ricca di arte e di storia, che ha saputo perfettame
Buona parte del fascino di Tirana è senza dubbio dovuto al suo essere una città pregna di storia,
Qualunque turista, fedele o meno che sia, si renderà facilmente conto di quanto Tirana sia una citt
Che Tirana sia una città che ancora conserva vive le tracce della dittatura comunista è piuttosto
Blloku, conosciuto anche come Ish-Blloku o Block (Primo Blocco), è il quartiere più movimentato de
Meta ideale per i turisti amanti del trekking e delle escursioni alla scoperta della natura, il Mont
Ad appena una trentina di chilometri a sud di Tirana, raggiungibile sia in macchina seguendo la stat

Lascia il tuo voto
Il tuo feedback è importante
Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su eventi e promozioni